Parmaconcerti - progetti 2022

22-12-2021
Parma NONINTOSCANA
Evento segnalato da : Parma Concerti

Progetti Teatro-Musica, Crossover e Jazz  2022

Teatro-Musica

> BAGNI ARCOBALENO
Di e con Giorgio Conte, voce e chitarra | Alessandro Nidi, pianoforte e voce | Alberto Parone, batteria e basso vocale | Bati Bertolio, fisarmonica e vibrandoneon
Giorgio Conte, allo scoccare degli ottanta, festeggia le nozze di diamante con le sue canzoni e i suoi libri con questo nuovo spettacolo – di letture, aneddoti e canzoni – in cui si racconta.

> BEETHOVEN IN VERMONT
Trio Metamorphosi (Mauro Loguercio - violino, Francesco e Angelo Pepicelli - violoncello e pianoforte) | scritto e diretto da Maria Letizia Compatangelo |  costumi Roberta Sileo | disegno luci Filip Marocchi | grafica Roberto Bevilacqua
Nell’estate del 1951, all’indomani della seconda guerra mondiale, tre famosi musicisti esuli dalla Germania nazista devono decidere il programma del concerto inaugurale del Festival di Marlboro, sono Adolf Busch, Hermann Busch e Rudolf Serkin…
Siete mai penetrati nel laboratorio artistico della preparazione di un concerto? È quello che permette di fare questo spettacolo: praticamente un musical… però con le musiche di Beethoven! Beethoven in Vermont è uno spettacolo teatral-musicale che ribalta i canoni del concerto classico.

> DEVE TRATTARSI DI AUTENTICO AMORE PER LA VITA - Dai Diari (1941–1943) di Etty Hillesum
Con Maddalena Crippa | musiche originali Gian Mario Conti, arpa e armonica | drammaturgia Giulia Calligaro
Negli anni ’40, mentre l’Europa sprofondava in una delle sue stagioni più nere e il nazismo sfondava gli argini della disumanità, in Olanda, una giovane studiosa ebrea faceva il percorso inverso. E scalava a poco a poco le tappe dell’illuminazione, fino alla sua morte, avvenuta a Auschwitz nel 1943.

> DUE PADRI E ALTRI ANIMALI FEROCI - Dialogo comico, sentimentale e musicale
 Con Leo Ortolani, voce recitante | Giampaolo Bandini, chitarra
Due aspiranti genitori confusi e felici. Un viaggio irresistibile e toccante per formare una nuova famiglia. Il creatore di Rat-Man, il supereroe più divertente del mondo dei fumetti, ed il chitarrista Giampaolo Bandini, raccontano la loro vicenda (autentica) di padri adottivi. Il primo con le sue storie e le esilaranti vignette, il secondo con la sua chitarra e la sua musica.

> LETTERA A MIO PADRE - da Lettera al padre di Franz Kafka
Con Ugo Pagliai| Quartetto Prometeo (Giulio Rovighi - violino primo, Aldo Campagnari - violino secondo, Massimo Piva - viola, Francesco Dillon - violoncello)| regia e drammaturgia Maurizio Cardillo | musiche di Leoš Janáček
Ugo Pagliai dà voce alle paure e ai rimorsi di Franz Kafka, commissione del Festival Verdi in collaborazione con Società dei Concerti di Parma. Le dure parole rivolte da Kafka al genitore, affidate a una lettera mai consegnata, sono indagine del conflitto irrisolto tra padre e figlio.

> MACBETH SOLO
Di e con Sergio Rubini | Giampaolo Bandini, chitarra | musiche originali di Nicola Jappelli da John Dowland
L’ardente brama di potere, i laceranti sensi di colpa, la disperata follia di Macbeth rivivono nei versi di Shakespeare e di Piave nella voce di Sergio Rubini. Una spirale di sangue, ambizione, inganni che mette a nudo la caduta di tutte le virtù sotto il peso dell’ambizione e della corruttibilità.

> PAOLINA LEOPARDI RACCONTA MOZART - Una biografia in musica
Con Sonia Bergamasco| Marco Scolastra, pianoforte | una proposta di Nino Criscenti dal libro Mozart di Paolina Leopardi | drammaturgia Sonia Bergamasco | musiche di Wolfgang Amadeus Mozart | con il patrocinio del FAI - Fondo Ambiente Italiano
È la biografia mozartiana di Georg Nikolaus Nissen la fonte del Mozart di Paolina. È lì che ha trovato le lettere di Leopold e di Wolfgang, di cui riporta ampi brani. Padre e figlio. Parla spesso di Leopold nelle sue pagine. Lo presenta con queste parole: «buon padre, onesto maestro di musica, ma uomo avido e di limitati pensieri». «Giovinotto di forti pensieri», è invece Wolfgang, poche righe prima. Dura, con Leopold, Paolina. Nel padre di Mozart vedeva suo padre. E in Wolfgang suo fratello.

> RIGOLETTO: LA NOTTE DELLA MALEDIZIONE
Di e con Marco Baliani | I Filarmonici di Busseto (Simone Nicoletta - clarinetto, Giampaolo Bandini - chitarra, Cesare Chiacchiaretta - fisarmonica, Antonio Mercurio - contrabbasso, Roger Catino, percussioni); oppure Duo Bandini-Chiacchiaretta (Giampaolo Bandini - chitarra, Cesare Chiacchiaretta - fisarmonica) | Musiche di G. Verdi, N. Rota, C. Chiacchiaretta
La nostalgia per la donna amata, la gelosa premura nei confronti della figlia, la sete di vendetta contro chi minaccia la sua purezza: i sentimenti di Rigoletto, che la musica di Verdi ha reso immortali, rivivono nell’animo e nella storia di un clown che si esibisce in un piccolo teatro di periferia. Pensieri, rancori, ricordi si susseguono in un monologo accompagnato, interrotto e per certi versi ostacolato da una musica sempre presente.

> STA NELLA MENTE SPAVENTATA UN MARE
Di e con Licia Maglietta | Diane Peters, arpa | poesie di Anna Maria Ortese | musiche di Anouar Brahem e Diane Peters
Questo testo è un percorso che ho amato fare tra le poesie di Anna Maria Ortese. Non c’è camuffamento o travestimento retorico, ma un’estrema nudità e ritmica della parola che si rivolge e interpreta tutte le creature di questo nostro mondo. L’introduzione dell’altra voce, l’arpa, è arrivata dopo ed ho scelto di lavorare con frasi musicali larghe ampie e che ritornano, come a riscrivere il ritmo del mare, la ripetizione dell’onda mai uguale alla precedente, il fluire delle nuvole e il forte respiro ed il gemere delle piante e degli animali. (Licia Maglietta)

> SUL BUS CON DJANGO & RAYMOND
Bruno Stori e Maurizio Cardillo, voci recitanti| Corrado Caruana e Tolga During, chitarre | Max Turone, contrabbasso
Si provi ad accostare uno scrittore come Raymond Queneau, che riscrisse novantanove volte lo stesso brevissimo racconto, con stili letterari diversi, e un musicista come Django Reinhardt, inventore del Gipsy Jazz, un jazz europeo con inflessioni tzigane. Ne risulta uno spettacolo che è una cavalcata, un divertimento linguistico e musicale, in bilico tra ritmo, virtuosismo e leggerezza.

> YO SOY MARIA
Amanda Sandrelli, voce recitante | Duo Bandini-Chiacchiaretta (Giampaolo Bandini - chitarra, Cesare Chiacchiaretta - bandoneon) | scritto e diretto da Gianni Clementi | disegno luci Eva Bruno
Yo soy Maria, usando quasi per intero la partitura musicale dell’Operita di Piazzolla, tradisce la storia de la Maria de Buenos Aires e trasporta la figlia partorita dal Mito ai nostri giorni, attraversati dal morbo che condiziona la vita del Mondo intero. Maria figlia diventa quindi la speranza vera di rinascita di una Città, che, in questa riscrittura, diventa Mondo.

 

Crossover e Jazz


> ATALANTE
Un progetto di Federico Marchesano | Louis Sclavis, clarinetti | Federico Marchesano, contrabbasso | Enrico Degani, chitarra classica | Mattia Barbieri, batteria
Il nome del quartetto rende omaggio all’omonimo, poetico e surreale film di Jean Vigo. L’Atalante è una barca-abitazione e che percorre la rete fluviale francese, attorno alla quale si sviluppano le vicende di Jean e Juliette, due giovani sposi. Da questa immagine prendono ispirazione le composizioni di Marchesano, che in bilico tra scrittura e improvvisazione, abbracciano minimalismo, psichedelica e jazz, disegnando paesaggi sonori desolati ed intimi, talvolta attraversati da sferzate di pura energia rock.

> CHROMA ENSEMBLE
Josè Massaro, violino / mandolino | Marina Zago, violino / mandolino | Michela Bonavita, viola | Jascha Parisi, violoncello | Giuseppe Blanco, contrabbasso | Giovanni Cascone, trombone / flicorno | Gianluca Abbate, pianoforte / fisarmonica | Marco Cascone, arrangiamenti / pianoforte / fisarmonica
NOTE DA OSCAR. 40 Film da Oscar. 40 Indimenticabili Colonne Sonore. 40 Arrangiamenti Originali. Uno spettacolo dove il piacere della musica viene accresciuto dalla proiezione su schermo cinematografico di alcune tra le più belle scene da Film ormai entrate a far parte della storia del Cinema Internazionale, scelte e montate dagli stessi esecutori. Il programma spazia tra i temi più famosi delle colonne sonore, proposti in arrangiamenti originali.
 
> I VOLTI DI DE ANDRÉ
Pantaleo Annese, voce e storie | Laura De Luca, flauto e voce | Matteo Cammisa, percussioni | Dario Vannini, chitarra classica e dobro | Giacomo Martinelli, chitarra classica, acustica e mandola | graphic designer Ilaria Ballerini
Con l'attore Pantaleo Annese i personaggi raccontati nelle canzoni di Fabrizio De André riprendono vita. Attore, burattinaio, musicista e autore interpreta De André proponendo, oltre alle canzoni (riarrangiate per quartetto con grande originalità), monologhi e storie che affrontano tematiche di attualità e propongono spunti di riflessione.

> QUARTETTO ARCHIMIA
Serafino Tedesi, violino | Paolo Costanzo, violino | Matteo Del Soldà, viola | Andrea Anzalone, violoncello
Progetti: Christmas in Pop, Da Vivaldi a Verdi, Vivaldi on the Rock, No Limits String Quartet. Featuring: Matteo Becucci, Paola Folli.
L’intento del gruppo è quello di affrontare differenti dimensioni musicali e strumentali, unendo la disciplina classica all’estro della musica pop e jazz. Il Quartetto è quindi in grado di cimentarsi in un percorso che copre oltre tre secoli di linguaggio musicale in varie formule esecutive. La ricerca di nuovi effetti sonori e percussivi fanno del quartetto d’archi un'entità assolutamente autonoma anche nel campo della musica così detta leggera, ove la presenza ritmica è elemento basilare e portante.

> SAXOFOLLIA
Fabrizio Benevelli, sax soprano | Giovanni Contri, sax contralto | Marco Ferri, sax tenore | Alessandro Creola, sax baritono
Clicca qui per vedere i progetti delll'ensemble
Il Quartetto Saxofollia è una delle realtà cameristiche più attive e riconosciute in Italia. Premiato col massimo riconoscimento in 8 concorsi nazionali ed internazionali, dal 1993 vanta un’attività concertistica intensa e rimarchevole, sia in Italia che all’estero. Ensemble di grande versatilità, Saxofollia affronta con disinvoltura sia i repertori classico, barocco e operistico, che il jazz, spaziando in quest’ultimo ambito dallo swing al be-bop sino alla contemporaneità.

Per informazioni e richieste di disponibilità
Gianfranco Aversa | +39 370 157 1902 | gaversa@parmaconcerti.it

Informazioni sul sito : www.parmaconcerti.it/