Proposte Sensus riapertura 2021

01-05-2021
Bologna Bologna NONINTOSCANA
Evento segnalato da : Sensus

Finalmente riaprono i teatri e la possibilità di svolgere concerti e spettacoli. Noi di Sensus vogliamo cogliere l’occasione per segnalarvi alcuni programmi  nella speranza che possano essere di vostro interesse.
Innanzitutto due tematiche sui Centenari di Dante e di Alfonso X di Castiglia.

Amor mi fa cantar questa Comedia La Divina Commedia, la lirica trobadorica e i capolavori dell'Ars nova
Attraverso metafore e riferimenti diretti alla musica, Dante costruisce mirabilmente un substrato sonoro e musicale alla sua Commedia: quasi una colonna sonora, per dare forza espressiva e ben supportare i sentimenti espressi dai suoi innumerevoli personaggi.  Intessendo musiche e testi estratti dal poema, lo spettacolo propone alcuni tra i più grandi esponenti dell’allora nascente stile arsnovistico, oltre ai trovatori citati espressamente da Dante, che doveva conoscerne profondamente l'opera.

Virgen de Miragres Il terreno e il soprannaturale nelle Cantigas de Santa Maria
La Vergine dei miracoli, della misericordia e del castigo, colei che guarda agli suoi uomini con benevolenza e intransigenza, talvolta pacificatrice e talvolta implacabile, questa è la Beata Vergine raccontata nelle famose Cantigas de Santa Maria di Alfonso X di Castiglia. E’ questa una delle raccolte musicali più ricche ed entusiasmanti di tutto il medioevo. Le melodie sono un misto di contrafacta e di materiale di nuova invenzione, secondo le tecniche della composizione orale, nell’ottica di una più facile fruizione del repertorio. 

...E poi due dei nostri ben rodati  “cavalli di battaglia”

Aman Sepharad musiche dalle comunità ebraiche del Mediterraneo 
Un languido addio, un dolce lamento, felicità velata di malinconia, è questo il volto della musica sefardita. Canti femminili, tramandati da madre a figlia, come la stessa discendenza ebraica. Musica profana di tradizione orale, di cui non conosciamo gli autori né l’esatta origine ma che, migrando, porta con sé la voce e il cuore di quelle genti. 
Raccogliamo il commiato, affidato alla memoria di questi antichi canti da quel popolo che, alla fine del Quattrocento, dalle coste iberiche si disperse per tutto il Mediterraneo e fino nei lontani Balcani. 

Don Quixote L’ingegnosa erranza nella musica  del Siglo de Oro
Raccontare il Don Chisciotte di Cervantes è un’operazione che rasenta l’impossibile, tanto è vasto e ricco di suggestioni.
L’idea di questo spettacolo è “restaurare”, con l’aiuto della musica degli autori spagnoli del Cinque-Seicento, i personaggi e le situazioni che hanno rischiato di sbiadirsi nella stereotipizzazione della memoria collettiva.  Così il testo narrato introduce l’ascoltatore a cogliere le suggestioni che i musicisti ci porgono all’orecchio e la musica, altalenando tra ruolo principale e di sfondo, estende gli spazi dell’immaginazione.

Informazioni sul sito : sensusbologna.wixsite.com/aman
Puoi contattare m.muzzati@libero.it